Luccica - Festival dell’Arte

 

Il Festival dell'Arte denominato “Luccica” è una occasione di aggregazione culturale, un luogo protetto, un’oasi, dove l’Arte viene ad essere di nuovo al centro dell’attenzione.
Una settimana - nel mese di Ottobre - interamente dedicata alle arti performative, dal teatro al cinema, dalla pittura alla fotografia, dalla musica alla scrittura creativa. La struttura si aprire agli artisti che vogliono contattare il pubblico, in incontri quasi del tutto LIBERI e GRAUITI. Ogni giornata è densa di arte e di rappresentazioni artistiche.
Il Festival, organizzato dal gruppo di ricerca teatrale Teatro delle Bambole e sotto la Direzione Artistica di Andrea Cramarossa, ha come unico sostegno il CEA WWF Masseria Carrara situato in un territorio ai margini - oltre il concetto stesso di periferia - nella Zona Industriale di Bari e di Modugno, tra i quartieri San Paolo di Bari e Cecilia di Modugno.


LUCCICA, Festival dell'Arte - I Edizione (18-23 Ottobre 2016)

Premi Luccica 2016

 

Giuria dei Premi “Luccica” 2016: Roberto Adriani, Andrea Cramarossa, Ermes Di Salvia, Anna Giulia D’Onghia, Federico Gobbi.

Presidente, con facoltà di assegnazione del “Premio Speciale del Presidente della Giuria contestuale al Premio del Pubblico”:

Maria Panza.

Premio Miglior Opera Teatrale allo spettacolo “Don Chisciotte – Ballata per due attrici e un fantoccio”, di e con Caterina Firinu e Marilù Quercia con la seguente motivazione:

“Per aver avuto il coraggio di parlare al presente con uno sguardo rivolto alla grande letteratura teatrale del passato e per aver saputo scherzare con l’arte dell’attore evidenziando la dignità poetica e sensibile di questo mestiere".

 

Premio Miglior Opera Cinematografica per il cortometraggio “The fourth day of school” di Martina Melilli con la seguente motivazione:

“Per aver indicato una via e aver posto l’attenzione su un momento storico che è l’oggi, adottando un punta di vista inedito sul tema “immigrazione”. Che questo Premio sia di buon auspicio per il prosieguo di un progetto sempre più maturo".

 

Premio Miglior Atto Performativo per 

“Inumanimal” di e con Teodora Mastrototaro, Savino Lasorsa e Daniele Vergni con la seguente motivazione:

“Per aver saputo cogliere in profondità il meccanismo scenico di un atto performativo, rispettando la relazione tra spazio performativo e spazio realistico e per avuto il coraggio di affrontare un tema delicato quale il maltrattamento degli animali d’allevamento, senza pietismi ma non inusuale intelligenza artistica".

 

Premio Miglior Attrice a Michela Diviccaro per l’Opera “Barbiana” con la seguente motivazione:

“Per la coerenza e l’onestà di vivere appieno lo spazio scenico come attrice e come persona, rivelando quel patrimonio di vita vissuta che può essere scritta parallelamente all’opera rappresentata e per la dedizione incondizionata nell’illustrare i paradigmi della finzione e della realtà con capacità artistica ed emotiva".

 

Premio Miglior Regia per il cortometraggio “L’aurora che non vedrò” a Domenico Mongelli con la seguente motivazione:

“Per aver utilizzato con maestria e inventiva lo strumento cinematografico, quale possibile mezzo di imperturbabile fantasia, al fine di ricollocare nella dimensione della catarsi onirica, infauste rimembranze, traumi e nodi mai sciolti di una intera esistenza, quale possibile alleggerimento di una attuale vita adulta e per aver consegnato alla macchina da presa l’incarico di beatificazione della memoria storica di ognuno di noi".

Premio Speciale del Presidente della Giuria contestuale al Premio del Pubblico all’Opera “Non dire niente a nessuno”, di e con Alessandra Berti  con la seguente motivazione:

“Per l’importanza del tema affrontato, davvero troppo poco imposto dai media all’attenzione pubblica. L’opera, quindi, soprattutto per ciò che non viene esplicitato e raccontato ma piuttosto lasciato ad intendere, spinge a riflettere su una realtà nascosta ma drammaticamente diffusa. Per l’intensità dell’interpretazione, capace di coinvolgere emotivamente gli spettatori, fino a portarli a una situazione di profondo “disagio” nel ritornare nel presente".

Premio Miglior attore: non assegnato

“Luccica”, già dalla sua prima edizione, ha riscosso un elevato indice di gradimento, specie nelle serate conclusive e, per tutta la sua durata, ha rappresentato un chiaro luogo di incontro e confronto per le persone, all’insegna dell’arte e della condivisione, con gli artisti stessi, dei più svariati argomenti e sensazioni scaturite dalle stesse rappresentazioni teatrali, cinematografiche, letterarie, performative o più semplicemente conoscitive.

PROGRAMMA LUCCICA 2016

Martedì 18 Ottobre
Ore 19.00: Inaugurazione Festival delle Arti “Luccica  2016 – I Edizione” e mostra fotografica “Animus/My body is my home”, la fotografia performativa di Tita Tummillo.
(Sala False Hamlet)

ore 20.00: Roberto Gassi – “Tra la panchina e il lampione”. Letture a cura dell’attore Domenico De Cosmo.
(Camera Dickens)

ore 21.00: SPETTACOLO TEATRALE
Michela Diviccaro“Barbiana”,
Sala False Hamlet.

Mercoledì 19 Ottobre
ore 17.00
Laboratorio di scrittura a cura di Fabiana Mercadante (collettivo Floodinglab):
Scrivere a più voci. Introduzione al racconto meticcio. 
ore 18.15Marco Cardetta – Presentazione del libro “Sergente Romano”. Interviene Mariablu ScaringellaLetture a cura di Fabiana Mercadante. (Chiesetta di San Michele),

ore 19.00Estemporanea di pittura.
A cura di Mariablu Scaringella, Performer.
Letture a cura di Roberta Bonasia.

ore 19.30: Incontro con il Gruppo speleologico “Vespertilio” del Club Alpino Italiano,
Sezione di Bari. (Biblioteca “Franco Cito”).

ore 20.00: Prof. Vincenzo Colonna – Presentazione del libro “Santo Spirito”.
(Camera Dickens)

ore 21.00: SPETTACOLO TEATRALE
Alessandra Berti, “Non dire niente a nessuno”, tratto dall'omonimo libro di Angela Maria Fruzzetti. Sala False Hamlet.

 

Giovedì 20 Ottobre

ore 18.15: Anteprima di "False Hamlet" di Andrea Cramarossa con Isabella Careccia e Federico Gobbi. Reading teatrale.
(Chiesetta di San Michele)

ore 19.00: Caterina Rubini – “Strange Days”, performance di teatro e musica.
(Atrio dei Sogni)

ore 20.00: Adele Pulice – Presentazione del libro "Erranti in preghiera. Culti e canti popolari religiosi in terra di Bari e di Foggia".
Lettura a cura di Ilaria Ricci.
(Camera Dickens).

ore 21.00: PERFORMANCE TEATRALE
Paolo Cilfone, presentazione del libro “Bianco Sangue” e reading teatrale a cura di Francesca Di Cagno, Sala False Hamlet.

Venerdì 21 Ottobre

Ore 18.15: Sandra Lucente – Presentazione del libro “Itinerari matematici in Puglia” – Letture a cura di Stefano Colapietro Interviene Mariablu Scaringella.
(Chiesetta di San Michele)

ore 19.15: "Il corpo e altri fantasmi" Performance di Fabiana Mercadante.
Aerial silk e voce: Fabiana Mercadante; Musiche: Giuseppe Errico;
video: Paolo Mercadante.
(Camera Linfa)

ore 20.00: Elena Bibolotti – Presentazione del libro “Pioggia dorata” – Letture a cura di Rossana Maffei.
Interviene Mariablu Scaringella.
(Camera Dickens)

ore 21.00: PERFORMANCE TEATRALE
Teodora Mastrototaro e Savino Lasorsa - “Inumanimal”, Sala False Hamlet.
Sabato 22 Ottobre
ore 10.00: Inizio Workshop di recitazione condotto da Roberto Adriani (Cirque du Soleil) LA STRADA MAESTRA sul testo "LINE" di Jsrael Horovitz.
ore 11.00: 
Conferenza sull'Arte sacra:

Simboleggendo, simboleggiando.

A cura di Mariablu Scaringella.
(Sala Mister Cook)

ore 18.15: Luca De Ceglia – Presentazione del libro “Belli di notte” – Letture a cura di Caterina Rubini.
(Chiesetta di San Michele)

ore 19.00: Nicola Bastiani – Laboratorio illustrativo sulla Camera Oscura in Fotografia.
(Camera Dickens).

ore 20.00: Emilio Nigro, “Avemmaria”
Reading teatrale.
(Biblioteca “Franco Cito”)

ore 21.00: SPETTACOLO TEATRALE
Caterina Firinu e Marilù Quercia
Don Chisciotte, ballata di due attrici e un fantoccio”, Sala “False Hamlet”.

Domenica 23 Ottobre
ore 11.00: Caccia al Tesoro (in caso di mal tempo: Laboratorio di carta riciclata).
Attività di educazione ambientale a cura di Maria Panza (WWF Italia).
ore 18.00: 
LUCCICA CINEMA

Davide Abatescianni

Film: “Elements of Rehearsal in the Bleak Midwinter”;

Nico Lopez

Film: “Dal silenzio al silenzio”;

Ardito - Schino (Sinapsi Produzioni)

Spot: “Lascia perdere”;

Martina Melilli
Film: “The fourth day of school”;

Mimmo Mongelli
Film: “L’aurora che non vedrò”.
Moretti - Panza - Cannito (Fuori Concorso)
Film: "Terzo Paesaggio".

Festa di chiusura della prima edizione di “Luccica – Festival delle Arti”.



Seme di LUCCICA ( 17-20 Ottobre 2015)

LUCCICA INCONTRA

Martedì 20 Ottobre 2015 Convegno sullo stato del Teatro oggi dal titolo:
E se tornassimo a parlare di Teatro?
Moderazione a cura di Andrea Cramarossa

Relatori:

Francesca D'Ippolito
C.Re.S.Co. (Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea)

Silvio Maselli
Assessore alle Culture, Turismo, Partecipazione e Attuazione del Programma Comune di Bari

 

Elisabetta Tonon
Operatrice Culturale, pedagogista teatrale

Vincenzo Marco Cipriano
Direttore Teatri di Bari

Maria Giaquinto
Slc CGIL Puglia

Aldo Calò Gabrieli
Responsabile Organizzazione Puglia Off

Rosalia Gambatesa
Spettatrice

Dal 17 al 20 Ottobre 2015 ha preso vita l'Edizione 0 del Festival presso il CEA WWF Masseria Carrara di Bari-Modugno.

 

Il germe del Festival ha avuto tre momenti:

 

LUCCICA CINEMA

Domenica 18 Ottobre proiezione di:
The Starmaker (in anteprima mondiale)
Art film diretto da Matteo Piccinini
Genre: Art Film Written By: Inga J Sempel, Matteo Piccinini Directed By:
Matteo Piccinini Produced By: Clive Leighton
Cast: Inga J Sempel Marco Viciani Michael Amadi Giulia Misuri 
© Storm And Light Pictures 2015

Quello che conta
Sinapsi Produzioni Partecipate

The Awakening (in anteprima regionale)
di Matteo Linguiti
Fashion Film Festival Milano Official Selection
Matteo Linguiti: Director and director of photography 
© Matteo Linguiti / all rights reserved

 

 

LUCCICA TEATRO

Martedì 20 Ottobre: Spettacolo Teatrale
(in prima regionale)

Nell'ardore della nostra camera
di Massimo Sgorbani
con Elisa Faggioni
regia di Marco Maltauro

Siamo nell’era dell’ossessione del corpo, abbracciata dai salutisti o dai maniaci dell’immagine, corpi mercificati, corpi osannati o ostentati; era culturale ancor prima che teatrale, essa trova spunti e radici fin dai primi anni del secolo scorso, dalle scoperte in campo medico, dalle rivendicazioni di genere fino alle rivoluzioni dei concetti d’attore e di messinscena.